Montascale per disabili e agevolazioni fiscali

Home » Finanziamenti e agevolazioni

Detrazioni su montascale per disabili per risparmiare sul costo di acquisto e installazione

Sapevi che esistono alcune agevolazioni per l’acquisto di montascale per disabili?

Il Governo ha, infatti, attivato una serie di detrazioni fiscali per agevolare la mobilità di persone diversamente abili e ridurre i costi di installazione dei sussidi necessari per abbattere le barriere architettoniche. In un’ottica di inclusività sono stati messi a disposizione numerosi finanziamenti validi sia per il solo acquisto di montascale, servoscale, miniascensori e montacarichi per disabili sia per sostenere le spese che prevedono opere murarie e interventi di edilizia. Vediamoli insieme.

Detrazione del 75% per il superamento e l’eliminazione delle barriere architettoniche

La Legge n. 234 del 30 dicembre 2021 prevede una nuova detrazione pari al 75% (in luogo della precedente al 50%) da applicare per l’eliminazione delle barriere architettoniche. Per tutto il 2022, gli interventi finalizzati al superamento e all’eliminazione delle barriere architettoniche in edifici esistenti potranno godere di una detrazione fiscale del 75% che potrà essere utilizzata:

  • Direttamente in dichiarazione dei redditi (in cinque quote annuali di pari importo);
  • Mediante le opzioni di sconto in fattura e cessione del credito di cui all’art. 121 del Decreto-legge n. 34/2020

Spese per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche

Le spese per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche su edifici già esistenti devono essere sostenute dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022.  La detrazione del 75% delle spese sostenute è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a:

  • 50.000 euro per gli edifici unifamiliari o per le unità immobiliari all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno;
  • 40.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da due a otto unità immobiliari;
  • 30.000 euro moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

Detrazione IRPEF del 19%

La detrazione IRPEF del 19% può essere richiesta per far fronte all’acquisto di soluzioni di mobilità per sollevare, accompagnare e agevolare il movimento di persone con disabilità. E’ valida per:

  • l’acquisto di montascale a piattaforma o per la manutenzione di quello che già si possiede in casa;
  • gli interventi per l’adeguamento dell’ascensore adibito al trasporto di sedie a rotelle

Chi può richiedere la detrazione del 19%?

La detrazione si rivolge alle sole persone a cui è stato riconosciuto lo stato di disabilità da parte di una Commissione medica, come previsto dell’articolo 4 della Legge n. 104/92, e che sono state ritenute invalidi civili, di lavoro o di guerra. Per accedere alla detrazione per montascale per disabili bisogna presentare il modello 730 che consente di recuperare la detrazione nell’anno successivo a quello in cui è stata sostenuta la spesa.

IVA agevolata al 4%

Si tratta di un’importante agevolazione fiscale finalizzata all’acquisto di soluzioni di mobilità, come montascale per disabili e mini ascensori, che permette di ridurre la percentuale dell’IVA dal 22% al 4%. Questa specifica agevolazione è pensata per migliorare lo stile di vita di persone con disabilità abbattendo le barriere architettoniche dentro e fuori casa.